ALIA in Web TV

video_editingL’avevo promesso e ora, grazie al lavoro di Marco Iavarone (sempre sia lodato) siamo riusciti a pubblicare on line il video girato al Salone del Libro di Torino 2013, lo scorso maggio, su storia e futuro di ALIA. Va bene, va bene, è troppo lungo (43 minuti e passa), i personaggi stanno seduti e parlano come in un talk show, non ci sono nani e ballerine e si parla di libri. Diommmmio, quelle horreur! Ma noialtri miseri sostenitori del valore della parola siamo contenti della nostra irrilevanza, almeno finché qualche Grande Fratello non deciderà di non poter tollerare nemmeno quella.

I presenti sono (relativamente) pochi, lo sappiamo e non tutto si riesce a capire come si deve, ma qualcosa si afferra. Cose come “facciamo un altro ALIA”, “riprendiamo i contatti”, “un altro ALIA ci vuole”. Prima avevamo almeno una libreria, ora non abbiamo più nemmeno quella, ma sia ancora qui. Più vecchi e più decisi.

Il video, se volete vederlo, è QUI.

Annunci

ALIA live

libriIl salone del libro di Torino non serve a moltissimo, siamo sinceri. Molti dei libri che potete incontrare li potete vedere anche in libreria. Però – e non è tanto piccolo questo però – potete anche incontrare molti altri libri impossibili da vedere in libreria, editori poco noti ma decisamente interessanti, autori sconosciuti ma sorprendenti.

Per noi, sopravvissuti di ALIA è l’occasione se non altro di incontrarci di nuovo. Dispersi, vittime di una diaspora che ha colpito persone e librerie, ci ritroviamo al Salone, nello stand degli editori piemontesi, con l’ultimo nato della serie, uscito nel 2011 ma poco presentato e ancor meno rintracciabile. ALIA Storie contiene, qualcuno lo ricorderà, tre scrittori cinesi, sei giapponesi, tre di Singapore, uno spagnolo, uno statunitense e sette italiani, per un totale di 22 racconti e 340 pagine. E quattro traduttori. E nove disegnatori. E ci sono voluti mesi per metterla insieme.

L’appuntamento, per coloro che desiderano incontrarci, è nello stand degli editori del Piemonte, R118-S117, alle ore 21.00 di venerdì 17 maggio. Ci sarà il curatore, Silvia Treves, i traduttori – perlomeno quelli che non sono stati trattenuti da impegni o dalla distanza – gli autori – italiani, ovviamente – e buon ultimo l’editore,  Massimo Citi. Vi aspettiamo!

N.B.: Si prega evitare commenti e battute sulla data, in ogni caso non da noi scelta.

SALONE-2013-960x673