«Il demone sterminatore» di Vincent Spasaro e «Anima» di Vittorio Catani

il_demone_sterminatoreUn paio di libri che noi autori di ALIA riteniamo utile e proficuo (per i lettori) presentare.

Il demone sterminatore è un tipo di sf molto particolare. 684 pagine giocate tra Jack Vance, Philip José Farmer e Arthur Machen, giocate con calma feroce. Un libro uscito da qualche tempo, per la precisazione nel 2013, dalle edizione Anordest ma che, come molti romanzi di genere, ha bisogno di essere presentato, discusso, commentato, recensito, polemicamente attaccato, disprezzato e/o osannato.

Questo è ciò che è avvenuto oggi, con la recensione di Stefano Sacchini apparsa oggi su «Cronache di un sole lontano», proprio qui.

 Il secondo è un e-book scritto da una vecchia volpe della sf italiana («Ma esiste “la sf italiana”?», «Sì, esiste, giuro»), Vittorio Catani, autore di Anima,  un e-book pubblicato da Delos e che racconta la storia del nostro rapporto con Dio da un punto di vista davvero molto particolare. Il prezzo è di 1,99 € e, sinceramente, merita la lettura. Lo potete trovare qui.

Buona lettura a tutti!

anima

Nuove da Francesco Troccoli

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la notizia dell’ultima uscita di Francesco Troccoli, il racconto «Ipse dixit» pubblicato in e-book dalle edizioni Imperium.
.
ipse dixitcopertina a cura di Franco Brambilla.
.
L’Universo è uscito dal Caos. Il quindicenne Chris vive su un pianeta ridotto in miseria, ma è anche un cadetto dei Corpi Filosofici, la casta militare destinata a guidare la Ionnia. A scuola, in un freddo mattino d’inverno, scopre che il suo insegnante, un vecchio canuto e dall’aria stanca, è il grande Aristotele in persona.
Come è riuscita l’Accademia a prelevare dal passato il Maestro della filosofia dell’antichità?
Indagando insieme all’amico Pavel, cadetto di Fisica, Chris scoprirà a proprie spese che la pura razionalità della sapienza ellenica non basta a fare di lui un essere umano.
 .

Francesco Troccoli, autore e traduttore, ha pubblicato i romanzi “Ferro sette” (Curcio 2012), finalista ai Premi Italia e Vegetti, “Falsi dèi” (Curcio 2013), e la raccolta di racconti “Domani forse mai” (RiLL 2012).
.
.