Qualcosa bolle in pentola

ALIA11

Voi direte: «Mah, ALIA Evolution è un ex-blog. È più di un anno che non esce più nulla». Sempre ammesso che diciate o che ricordate che è mai esistito. Ma non è morto, e come direbbe il nostro beneamato H.P.Lovecraft: «Nella sua dimora nel Web il morto ALIA Evolution attende sognando».

Che cosa sogna ALIA Evolution? E che cosa ricorda?

Ricorda le furiose discussioni su una scrittrice di fantasy, Chiara Strazzulla. Ha pubblicato due libri, l’ultimo nel 2009, e da quattro anni tace. Interessante notare che tuttora Google, una volta composto il nome di Chiara Strazzulla, spara in primissima posizione il post datato primavero 2008 di Davide Mana: «Einaudi apre al fantasy e chiude all’intelligenza», un post che ha avuto ben 107 risposte molte delle quali composte con  inatteso e probabilmente eccessivo livore. Si può dirne qualcosa oggi, a cinque anni dalla sua uscita? Temo di no, nulla di nuovo e di diverso di ciò che si scrisse allora. In fondo adesso Strazzulla tace e ALIA Evolution non ha più voglia di scherzare sul fantasy italico.

alia5sl-1.jpg

E che cosa sogna? Ma, di questo credo ne parleremo presto. In linea di massima sogna un altro possibile volume della collana, un altro ALIA. Ma si tratta di un’impresa pressoché disperata. Mancano gli autori – ma questi forse un po’ per volta si possono raccogliere proprio sotto queste bandiere. Manca un editore – la libreria CS ha definitivamente chiuso, anche se qualcuno di noi – tipo il sottoscritto – potrebbe travestirsi da editore. E mancano i testi. E questo non è un piccolo problema. Ma anche qui può esservi una soluzione. Insomma, direi che è il caso di parlarne, che cosa ne dite?

Annunci

5 thoughts on “Qualcosa bolle in pentola

  1. E’ sempre un piacere avere vostre notizie, anche quando sono notizie “sognate” come questa. La voglia di partecipare non manca, ho pensato spesso ad ALIA e sentivo un vuoto per la sua momentanea assenza. Insomma, ragazzi, sono allegramente dei vostri e se me lo consentite, recluterei alla causa delle ottime penne che farebbero al caso nostro. Una sola curiosità, ma l’ipotesi è sempre quella della Space-opera oppure il tema è free?
    Abbracci da Napoli!

  2. Bello averti ancora una volta con noi, Fabio. È vero, per il momento stiamo soltanto sognando e ALIA Evolution è ancora nella fase di quel sonno tormentoso che precede il risveglio. Prendo nota con piacere delle buone penne al tuo seguito, mio caro fratello, spero che possano servire alla causa comune. Quanto ai temi direi che non c’è ancora nulla di deciso e l’idea della Space Opera è una di quelle in corso. Diciamo comunque che se hai già pronto e caldo un racconto a base di zombie e licantropi che sorgono dalle profondità della terra ed è buono secondo le tue abitudini nessuno ti farà notare che gli zombie e i licantropi non c’entrano una cippa di nulla con la sf. Un abbraccione!

  3. Lady Simmons e SX; grazie per essere giunti fin qui e grazie per il gentile commento. ALIA Evolution avrà, per lo meno all’inizio, una cadenza diversa dal mio blog personale, poi vedremo. Nel senso che teoricamente ci sono altri tre responsabili di questo blog che spero abbiano voglia di lanciare un segnale. In ogni caso qui potrete trovare qualche ragionamento sul fantastico – sia già pubblicato (e vi consiglio caldamente di gettare un occhio ai post già pubblicati) che in preparazione – qualche riflessione (personale) sull’editoria italiana e qualche proposta di collaborazione rivolta ai suoi frequentatori. A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...